• Niente di vero

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    In questo romanzo esilarante e feroce, Veronica Raimo apre una strada nuova. Racconta del sesso, dei legami, delle perdite, del diventare grandi, e nella sua voce buffa, caustica, disincantata esplode il ritratto finalmente sincero e libero di una giovane donna di oggi. Niente di vero è la scommessa riuscita, rarissima, di curare le ferite ridendo.

    Prenota
  • Spatriati

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    Claudia entra nella vita di Francesco in una mattina di sole, nell’atrio della scuola: è una folgorazione, la nascita di un desiderio tutto nuovo, che è soprattutto desiderio di vita. Cresceranno insieme, bisticciando come l’acqua e il fuoco, divergenti e inquieti. Lei spavalda, capelli rossi e cravatta, sempre in fuga, lui schivo ma bruciato dalla curiosità erotica. Sono due spatriati, irregolari, o semplicemente giovani. Un romanzo sull’appartenenza e l’accettazione di sé, sulle amicizie tenaci, su una generazione che ha guardato lontano per trovarsi.

    Prenota
  • Vivere a squarciagola. Un viaggio in India

    Senza soldi, senza scarpe, senza telefono, senza mamma e senza infanzia dietro, Leon decide di scappare in India. Perché in India non ci sono somiglianze, non c’è rischio di ripercorrere una nostalgia

    Prenota
  • Tutte le volte che mi sono innamorato

    Un gruppo di amici. Tutti in coppia, tranne uno. Sei mesi per trovare l’amore. Ma come ci si orienta là fuori? Cosa succede tutte le volte che ci innamoriamo?

    Prenota
  • Alma che visse in fondo al mare

    “L’opinione pubblica” non è solo un’espressione ricorrente nel linguaggio quotidiano politico e giornalistico, ma un fenomeno vivo che attraversa la storia del genere umano, dalla polis ateniese alle democrazie occidentali mediatiche. Elisabeth Noelle-Neumann – che in queste pagine ne ricostruisce la genesi e l’evoluzione – la definisce “la nostra pelle sociale”, la superficie del nostro senso di appartenenza alla comunità che esalta o comprime le possibilità di esprimerci liberamente. Opera di una vita, questo volume è stato costantemente arricchito e aggiornato dall’autrice, sensibile sia allo scandiglio “archeologico” del concetto (il cui uso viene fatto risalire a Cicerone) sia alle novità determinate dalla presenza forte e pervasiva dei mezzi di comunicazione di massa nell’arena della comunicazione globale.

    Prenota
  • Storia aperta

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    Davide Orecchio insegue il mistero di un padre sconosciuto, ne indaga le traiettorie possibili, si impone un ferreo rigore documentario ma al tempo stesso permette alla fantasia di colmare lacune, sognare destini.

    Prenota
  • Quel maledetto Vronskij

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    La storia di un uomo che non crede alla fine di un amore. Un romanzo di ossessioni, tenacia e tenerezza.

    «La prosa limpida, rallentata di Piersanti – un romanziere autentico – dimostra che per raccontare il nostro tempo non dobbiamo per forza essere adrenalinici, né parlare di WhatsApp» – Filippo La Porta, Robinson

    Prenota
  • Stradario aggiornato di tutti i miei baci

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    Tutte le forme d’amore.

    Prenota
  • Nina sull’argine

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    Con una lingua modellata sull’esperienza, Veronica Galletta ha scritto un apologo sulla vulnerabilità che si inserisce in un’ampia tradizione di letteratura sul lavoro, declinandola in maniera personale.

    Prenota
  • Divorzio di velluto

    Un esordio potente e maturo, un thriller serrato, una narrazione cinematografica che lascia senza fiato il lettore.

    «Il giallo italiano ha una voce nuova e originale, che con ritmo incalzante e pungente ironia ci racconta una Milano sotto assedio» – Marco Vichi

    Prenota
  • Le notti senza sonno

    Un esordio potente e maturo, un thriller serrato, una narrazione cinematografica che lascia senza fiato il lettore.

    «Il giallo italiano ha una voce nuova e originale, che con ritmo incalzante e pungente ironia ci racconta una Milano sotto assedio» – Marco Vichi

    Prenota
  • Il cannocchiale del tenente Dumont

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    «Perché disertore non significa mica sbandato, uno sbanda e bene o male si risolve, ma disertare è qualcosa che non finisce, diventa una missione, una carriera. Un grado. A uno dovrebbero scriverlo sulla pietra. Gerard Henri Dumont. Disertore.»

    Prenota
  • E poi saremo salvi

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022
    Vincitore del Premio Viareggio-Rèpaci 2021 Opera Prima

    E poi saremo salvi è insieme uno straordinario romanzo di formazione, una saga familiare, l’epopea di un popolo; ma è soprattutto il racconto di come una piccola, densa vicenda privata può allargarsi fino a riflettere la tensione umana alla “casa”, il posto del cuore in cui ci riconosciamo.

    Prenota
  • Mordi e fuggi. Il romanzo delle BR

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    In una metropoli nebbiosa, violenta e indimenticabile, Alessandro Bertante dà vita a una vicenda umana tumultuosa e vibrante, nella quale, intrecciando fiction e cronaca, vediamo scorrere i fatti cruciali che innescheranno la tragica stagione degli anni di piombo. Un romanzo duro e avvincente, dal ritmo serrato e incalzante, che non cerca facili risposte ma che apre nuove domande su uno dei periodi più drammatici della recente storia italiana.

    Prenota
  • Nova

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    Un romanzo del terrore più inquietante – quello nascosto in una vita qualsiasi.

    Prenota
  • Randagi

    Libro incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2022

    Con una trama ricca di personaggi sgangherati e commoventi, e una voce in grado di rinnovare linguaggi e stili senza rinunciare al calore della tradizione, Randagi è un abbagliante romanzo sulla giovinezza e su quei fragilissimi legami nati per caso che nascondono il potere di cambiare le nostre vite. Un affresco che restituisce tutta la complessità di una generazione: ferita, delusa e sradicata dal mondo, ma non ancora disposta a darsi per vinta.

     

    Prenota
  • Spizzichi e bocconi

    «In una città che visito per la prima volta assaggio l’acqua di una fontana pubblica e il pane di un forno. Ogni posto distilla la sua acqua e ha le sue notti per cuocere l’impasto.»

    Prenota
  • La scelta

    Roma, 1943. Una famiglia divisa dalla Storia, una ragazza che vuole imparare la libertà.

    Prenota
  • Una piccola questione di cuore

    Due indagini che finiscono per incrociarsi, Carlo Monterossi, Oscar Falcone, la Cirrielli, Ghezzi e Carella, formano un unico gruppo, tra battibecchi, divergenze e diverse visioni del mondo. E insieme ci trascinano dentro la Milano Nera di Alessandro Robecchi. Un giallo d’alta scuola; un intreccio che è come un meccanismo perfetto, un ritmo che conquista subito il lettore.

    Prenota
  • Le mogli hanno sempre ragione

    Tra canzoni stonate, melanzane alla parmigiana, segreti inconfessabili e voci di paese in cui tutti parlano e nessuno dice, Luca Bianchini scrive una commedia esilarante e ci fa vivere nella sua amata Polignano una nuova avventura ricca di colpi di scena, in cui tutte le tessere del mosaico si mettono lentamente a posto per rivelare una sorprendente verità.

    Prenota
  • Sono felice, dove ho sbagliato

    Vincenzo Malinconico è tornato ed è alle prese con un’ingiusta causa. D’amore. Già, c’è di mezzo l’amore anche stavolta, ma un tipo d’amore con cui Malinconico non ha avuto ancora a che fare, professionalmente parlando: l’amore impantanato, quello di chi pensa di avere diritto a un risarcimento per il dolore.

    Prenota
  • La pura vida

    È nato in Italia ma ha vissuto in Australia e poi in Canada e ad oggi è un nomade digitale: scrive articoli e libri mentre gira per il mondo. Sul suo blog “Mangia Vivi Viaggia” condivide esperienze di vita e di viaggio. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo romanzo, dal titolo Le coordinate della felicità, in cui racconta la sua storia. Nel 2019 pubblica con Mondadori Come una notte a Bali.

    Prenota
  • Le ossa parlano

    Attore e sceneggiatore, romano (allievo di Camilleri all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica), ha esordito nella narrativa con il racconto scritto in collaborazione con Niccolò Ammaniti per l’antologia Crimini. Del 2005 il suo primo romanzo, Sangue marcio (Fazi).Con Einaudi Stile libero ha pubblicato La giostra dei criceti (2007).Un suo racconto è uscito nell’antologia Capodanno in giallo (Sellerio 2012).Del 2013, sempre per Sellerio, ha pubblicato il romanzo giallo Pista Nera. Secondo episodio della serie: La costola di Adamo (Sellerio 2014).Nel 2015 pubblica Non è stagione (Sellerio), Era di maggio (Sellerio) e Sull’orlo del precipizio (Sellerio). Del 2016 è Cinque indagini romane per Rocco Schiavone (Sellerio).

    Prenota
  • L’ equazione del cuore

    Nato nel 1958 a Napoli, è autore della fortunata serie di romanzi con protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta, su cui è incentrato un ciclo di romanzi, tutti pubblicati da Einaudi, che comprende finora: Il senso del dolore (2007), La condanna del sangue (2008), Il posto di ognuno (2009), Il giorno dei morti (2010), Per mano mia (Einaudi, 2011), Vipera (2012, Premio Viareggio, Premio Camaiore), Anime di vetro (2015) Serenata senza nome (2016), Rondini d’inverno (2017) e Il purgatorio dell’angelo (2018).

    Prenota
  • Libri che mi hanno rovinato la vita

    «Le situazioni pericolose, tristi, luttuose mi facevano vibrare come se solo nel dramma la vita si mostrasse davvero: nuda, integra, commovente».

    «Daria Bignardi si ferma a riflettere sulla scrittura — la sua, quella degli altri — e su come questa si impasti con il destino. A volte con coincidenze che sembrano magiche, più spesso perché nelle parole degli autori che amiamo troviamo quello che siamo: è un riconoscersi più che un presagio.» – Giulia Zino, Il Corriere della Sera

    «Bignardi descrive – alternandolo al racconto attuale di un anno complicato – come la lettura di alcuni libri l’abbia spinta verso riflessioni e curiosità tormentate, e come fasi della vita abbiano relazioni forti con letture diverse.» – Il Post

    «I libri sono incontri e, come gli incontri che facciamo nella vita, ci sono incontri che ci fanno bene e incontri che ci fanno male. Naturalmente, quelli che ci fanno male sono quelli che ci aiutano di più a conoscerci e quindi ho pensato che erano quelli i libri di cui volevo parlare.» – Daria Bignardi, intervista per Maremosso

    Prenota